28 – 30 Luglio 2017, Festival dello Spazio di Busalla

Linee programmatiche

Il sindaco di Busalla, Ing. Loris Maieron, e la sua Giunta hanno deciso di organizzare un “Festival dello Spazio” in occasione del 25 esimo anniversario del lancio nello spazio del primo astronauta italiano Franco Malerba, cittadino di Busalla.Il Festival offre un programma di conferenze scientifiche divulgative, di osservazioni astronomiche e di attività “edutainment” per accogliere per alcuni giorni appassionati di astronomia e astronautica, studenti e cittadini curiosi, per parlare in linguaggio comprensibile a tutti di straordinarie missioni di esplorazione oltre i confini della Terra, per accogliere ed incontrare i protagonisti dei viaggi più straordinari di questo tempo.

Il progetto del Festival dello Spazio di Busalla nasce come un’iniziativa di divulgazione scientifica che – grazie anche al supporto attivo e alla notorietà di Franco Malerba, primo italiano nello spazio - aspira a diventare un appuntamento annuale di respiro nazionale della Valle Scrivia.

Con l’iniziativa del Festival dello spazio, Busalla si propone come centro d’attrazione turistico-culturale di respiro nazionale e si prefigge di valorizzare un suo bene storico-artistico, Villa Borzino, sito d’eccellenza della Val Scrivia.

Busalla e lo Spazio – La Storia e l’ambiente

Busalla ha un legame particolare con l’astronautica. In occasione del lancio di Malerba il 31 luglio 1992 un folto gruppo di Busallesi volle assistere al lancio del loro concittadino a cape Canaveral, si trasferì a Houston a fine missione per parteciparvi alla festa del ritorno il 9 agosto; vissero in presa diretta l’emozione di quella straordinaria avventura di cui ancora molti conservano un ricordo incancellabile.

Al centro della Valle Scrivia e del Parco nazionale del monte Ántola, luogo storico di villeggiatura dei Genovesi, Busalla offre un clima e un ambiente particolarmente gradevoli nel periodo estivo: gli appassionati di escursioni possono cimentarsi con l’alta via dei monti mentre gli appassionati di astronomia possono visitare e fare osservazioni – anche in orario notturno - all’Osservatorio del Monte Antola a 1460 m. di quota, dotato di un modernissimo telescopio  da  800 mm e di un planetario di ultima generazione.

Il lancio di Paolo Nespoli il 28 luglio.

La fortunata e fortuita concomitanza del lancio di Paolo Nespoli verso la Stazione Spaziale il 28 luglio nel giorno dell’inaugurazione del Festival ha suggerito di dedicare una Anteprima nella giornata del 27 luglio dedicata appunto a questo evento.   Ci saranno interventi per saperne di più sulla Stazione Spaziale, sul programma di ricerca italiano « Vita », che sarà al centro delle attività di Nespoli nei laboratori della Stazione, per ascoltare in collegamento da Baikonour – se i tempi tecnici e i diversi fusi orari lo copnsentiranno – dalla viva volce di Paolo Nespoli le sue « riflessioni della vigilia ».

Il modello ingegneriestico del satellite Tethered a Villa Borzino.

Con un trasporto speciale arriverà dagli stabilimenti di Altec a Torino a Busalla e sarà esposto a Villa Borzino il modello ingegneristico del satellite Tethered.  Questo oggetto, che viene messo a disposizione del Festival eccezionalmente per il 25 esimo anniversario della missione del primo astroanuta italiano, è il prototio autentico e unico del satellite, realizzato dagli ingegneri dell’Alenia Spazio negli anni 80’, nella prima dase di progettazione del satellite.  Con esso sarà visibile anche il prototipo del braccio telecopico, destinato a sostenere alcuni drumenti del satelite, che fu sviluppato per Alenia da Piaggio.

Programma scientifico.

Anteprima il 27 luglio.

Il giorno 28 luglio è la data fissata per il lancio di Paolo Nespoli verso la Stazione Spaziale Internazionale da Baikonour.  Nel giorno della vigilia – il 27 luglio – nell’attesa del lancio, il Festival dello Spazio dedicherà un programma particolare alla Missione di Paolo Nespoli con alcune attività dedicate :

  • presentazione della Stazione Spaziale Internazionale con tour filmato
  • presentazione del programma scientifico italiano « VITA » che sarà svolto da Nespoli nei laboratori della Stazione Spaziale.
  • collegamento con Paolo Nespoli a Baikonour se la schedula del lancio lo permetterà.

Programma di conferenze dal 28 al 30 luglio.

Il programma scientifico del Festival si svolge nell’arco di tre giorni giorni.  Offre una serie di conferenze scienfico-divulgative su temi di grande interesse e attualità legati allo spazio.  Gli Speaker vengono dal mondo degli attori spaziali principali italiani : ASI, Thales, Leonardo, Politecnico di Torino, Istituto Italiano di Tecnologie, Fondazione CIMA ed altre prestigiose organizzazioni e imprese impegnate nel settore spazio.

Accanto a Franco Malerba è prevista la partecipazione di Luca Parmitano in videoconferenza da Baikonour, coinvolto nelle operazioni del lancio di Paolo Nespoli previsto appunto il 28 luglio.

Evento speciale dell’anniversario.

Il giorno 31 luglio, 25esimo anniversario del lancio di Malerba, l’Aeroporto di Genova organizza assieme al Festival dello Spazio di Busalla una conferenza stampa, aperta al pubblico, dedicata alla ricorrenza della missione e agli sviluppi del programma spaziale italiano ed europeo.   In quell’occasione sarà inaugurata una Terrazza che diventerà un nuovo spazio a disposizione degli utenti dell’aeroporto e della cittadinanza.  La terrazza sarà intitolata alla missione di Franco Malerba.

Programma di osservazioni astronomiche.

Con la collaborazione dell’Osservatorio del Righi sarà organizzato un programma di osservazioni astronomiche e di iniziazione all’astronomia :

  • Osservazione dei passaggi della Stazione Spaziale Internazionale il 28 e il 30 sera
  • Osservazioni di Luna e Marte dalla vicina Rocca della Bastia e – meteo e logistica permettendo - dall’Osservatorio del Monte Ántola.
  • Lezioni in planetario : sarà installato un planetario mobile soprattutto per i ragazzi.
  • La sera ci saranno proiezioni “Film Forum” di alcuni film-cult di fantascienza (con eventuale dibattito).

Mostre ed esposizioni.

Negli spazi di Villa Borzino si organizzeranno diversi spazi espositivi:

  • « Mostra La Luna » : esposizione di un frammento di meteorite lunare che fa parte della collezione dell’Osservatorio del Righi.
  • Mostra meteoriti: l’Osservatorio del Righi metterà a disposizione una piccola ma significativa collezione di meteoriti fra i quali un frammento della meteorite di Murchison all’interno della quale sono stati rinvenuti degli amminoacidi.
  • Mostra astro - filatelica organizzata da ASITAF (Associazione Italiana Astrofilatelia)
  • Elementi di cartografia e di osservazione del territorio da satellite
  • Alcuni display mostreranno immagini e filmati spaziali, tra cui
    • Il documentario “Franco Malerba: professione astronauta”.
    • La Terra vista dallo Spazio
    • Visita guidata della Stazione Spaziale